LARA STACCHINI, UNA NUOVA BELLISSIMA OPERA

LARA STACCHINI, UNA NUOVA BELLISSIMA OPERA

La scrittrice bellariese Lara Stacchini, già autrice di opere di grande successo e con diversi premi vinti, ha da poco pubblicato un nuovo bellissimo romanzo del quale ci parla oggi.

Lara, di che cosa parla il romanzo “E poi arriva quel giorno” e cosa cerca di comunicare ai lettori?

Il libro parla di un viaggio dentro ai propri sentimenti e succede spesso che quando meno ce lo aspettiamo incontriamo una persona, la guardiamo, all’improvviso una luce ci invade e in un istante ci innamoriamo.

Quello che ho voluto comunicare è che non si devono mai abbandonare i sogni e che se si ha nelle proprie mani e nel proprio cuore un desiderio ma anche un’esperienza della felicità, allora come per magia la persona che vorremmo al nostro fianco appare nel nostro cammino per vivere insieme la stessa storia d’amore con la libertà di scegliersi ogni giorno.

E’ una storia vera o di fantasia? 

È una storia di fantasia ma che può essere una verità di tutti i giorni, la delicata prefazione è di Giulia Mauro che ringrazio per avermi accompagnato con le sue bellissime parole in questo nuovo viaggio.

Quale ruolo ha svolto e sta svolgendo il Covid per chi ha la passione della penna e della lettura? 

Il ruolo del COVID per chi ha la passione della penna penso che possa essere un’ancora di salvataggio in quanto la scrittura è un dono e apre nuovi mondi, ci fa viaggiare, sognare, scuote e ci può rendere liberi e ribelli ma soprattutto tiene compagnia in questo momento che stiamo vivendo.

Sono previste presentazioni online?

Verso l’estate certamente sì

 Prossime opere…

Il mio è un continuo percorso in evoluzione artistico di scrittura per riuscire a lasciare delle emozioni, sono già al lavoro per il mio secondo romanzo e il tema sarà sulle donne e il loro coraggio.

Francesca Rossetti

Francesca Rossetti

Giornalista iscritta all’albo, attiva nel Sociale e per i diritti umani