“I racconti non si vendono – Non sei mica Carver” di Maurizio Carletti

“I racconti non si vendono – Non sei mica Carver” di Maurizio Carletti

Mi ritengo particolarmente fortunata perché ho avuto l’onore di leggere in anteprima assoluta il nuovo libro di Maurizio Carletti: I racconti non si vendono – Non sei mica Carver!, edito da Augh Edizioni. Un libro di cui Raymond Carver sarebbe stato orgoglioso e di cui avrebbe detto “ Le parole sono tutto ciò che abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste”. E di parole giuste ne ha usate Maurizio Carletti, assemblate in un nuovo capolavoro, pronto all’esordio nelle librerie con una copertina che si potrebbe definire un’autentica vignetta satirica di alto livello artistico.

I racconti non si vendono – Non sei mica Carver!, un titolo accattivante che suscita curiosità e rispecchia appieno lo stile di Maurizio Carletti, di cui abbiamo già recensito il libro “Zoe & le altre” nella nostra rubrica Ex Libris. Così, con una certa aspettativa, mi sono avventurata dentro le pagine e il mio grande interesse è stato ampiamente appagato.

Si inizia con un gala, in cui tutti gli invitati hanno due braccia, due gambe e una testa, senza differenza di classe sociale. Solo quello hanno in comune con i due invitati “clandestini”, però c’è molto di più perché il desiderio celato della protagonista Silvia, di vivere un’esistenza diversa con un presunto principe azzurro (che non è suo compagno), diventa una realtà scomoda, narrata in maniera divertente con tanta ironia e schiettezza. Un racconto straordinario soprattutto perché è scritto in prima persona al femminile. Maurizio Carletti riesce a fare anche questo: entrare nel personaggio femminile e tirare fuori il meglio di lei con uno stile romanesco che percorre anche le altre storie, così autentiche e raggianti. Ed è la musica la protagonista che unisce tutti i racconti con una sinergia ritmica di simpatia e unicità, pure quando si parla di un argomento scottante come un incidente stradale nel capitolo “La morte apparente”.

Vengono descritte situazioni attuali e credibili in I racconti non si vendono – Non sei mica Carver!, e ogni racconto lascia qualcosa, un messaggio, un segno. Si percorre l’infanzia, le vacanze in Riviera Adriatica: Rimini, Riccione, tutto il percorso con la Fiat 124. Si viaggia nel tempo con Maurizio Carletti, guida esperta delle emozioni che si vorrebbe non finissero mai. Ce ne per tutti i gusti, per tutti i tipi, per ogni ricordo di ognuno di noi.

Chi l’ha detto che I racconti non si vendono? Affermazione assai improbabile se si legge questo libro così brillante e ben costruito. Poi c’è Roma, inconfondibile cornice secolare, compagna delle notti folli, delle feste di compleanno senza esitazioni di divertimento. Si percorre l’Italia e oltre. Si viaggia attraverso la storia italiana, quella del territorio, della gente, dei cuori impavidi con l’ultima speranza di gioire con i gratta e vinci. Vite e racconti paralleli, assemblati da una mano consapevole, pronta ad infilarci un paio di scarpe per fare il primo passo verso una meta tanto bramata. Un libro che parla di illusioni, d’amicizia, di aspettative, di vita, d’amore. E’ evidente che nemmeno Maurizio Carletti abbia dimenticato il suo primo amore, quello letterario.  Non solo descrive quel sapore così ingenuo dell’innamorato senza girarci attorno, ma sa coinvolgere molto bene chi lo legge. Un libro scritto di vero cuore che farà parlare di sé e che donerà al mondo della narrativa una meraviglia in più.

I racconti non si vendono – Non sei mica Carver! di Maurizio Carletti, disponibile in libreria dal 19 settembre 2018.

Maurizio Carletti,  vive e lavora a Roma. Ha pubblicato “Racconti_Scamuffi” (2004), “Un_uomo_mite” (2006), “Cavalcavia_Interrotti” (2008), “L’outsourcing_e_la_fine_del_mondo” (2011), Rollback (Nessuna notte è infinita) (2014) “Zoe & le altre (2016) “Nessuna notte è infinita” (Rollback on the stage) (2018) e “Storie – 3 in 1 – racconti, poesie e una novella (2018). Sono state inoltre pubblicate alcune sue poesie nell’antologia “Corviale cerca poeti” (2012). E’ l’ispiratore della libro di fotografie “I Luoghi di Maurizio” con opere di Rosanna Piazza e Adriano Scopelliti, “trasposizione in fotografie di luoghi immaginari descritti nei libri di Maurizio Carletti”. E’ stato tra gli animatori del Premio Letterario “Racconti Bonsai”. Ha partecipato a molte iniziative di carattere culturale, giurie di premi letterari, trasmissioni televisive e interviste radiofoniche.

Maggie van der Toorn

Maggie Van der Toorn

Art- Director, autrice, sceneggiatrice, event planner, redattrice, language coach