Massimo Turlinelli | astrazioni | una retrospettiva con più di 40 lavori alle Piccole Cisterne Romane di Fermo

Massimo Turlinelli | astrazioni | una retrospettiva con più di 40 lavori alle Piccole Cisterne Romane di Fermo

Massimo Turlinelli espone nella “sua” Fermo per la prima volta. Nella mostra intitolata astrazioni, presso le Piccole Cisterne Romane, l’artista marchigiano – ma a Firenze da più di quarant’anni – presenta una selezione di opere che vanno dai primi anni del 2000 fino alle più recenti del 2019. Una retrospettiva dove il visitatore può seguire un percorso incontrando lavori sia a colori che monocromatici, tutti caratterizzati dalla personalissima tecnica che rende questo pittore/disegnatore unico nel suo genere.

Picture 628

Massimo Turlinelli è infatti uno dei pochi artisti che lavora a matita policroma, facendo del disegno rigoroso l’architettura di tutta la sua opera. Con le matite Turlinelli segna i rapporti tra forme e spazio, mentre i colori, talmente intensi che l’occhio può talvolta percepire come dipinti, cambiano per come sono accostati o sovrapposti.

Occorre molto tempo per realizzare queste complesse raffigurazioni in cui l’artista sembra voler richiamare la nostra riflessione su eventi che accompagnano l’esistenza di ognuno di noi e che sono comuni a lui stesso.

Picture 772

Possiamo dire che nell’opera di Massimo Turlinelli si riconoscono diverse fasi espressive: una iniziale e molto descrittiva, dove l’artista si concentra su vedute della campagna marchigiana o toscana; segue una fase molto più concettuale in cui dominante è sempre la Natura che tuttavia nasconde significati profondi, dai contenuti chiaramente simbolici (celebri sono i suoi pini fluttuanti o i cipressi sezionati); nel periodo successivo si afferma una riduzione della scrittura dettagliata a vantaggio di una decisa essenzialità: qui l’artista si focalizza sul processo mentale che organizza la restituzione della visione, trovandone la verità più profonda nell’interpretazione del proprio vissuto. Nei lavori realizzati dal 2017 sono poi i graffiti ad attirare l’attenzione di Turlinelli: i muri delle metropoli contemporanee invadono le sue tele e in seguito si scompongono in ulteriori nuove opere dal forte impatto visivo in cui primeggia l’intensità assoluta del colore.

astrazioni

01 | 18 agosto 2019

PICCOLE CISTERNE ROMANE

Largo Calzecchi Onesti

Fermo

INGRESSO LIBERO

10-13 | 17-22

Maggie Van der Toorn

Art- Director, autrice, sceneggiatrice, event planner, redattrice, language coach